Parola d’ ordine: ordine!

relativity.jpg

(Escher – relativity)

Ieri riflettevo su varie cose.. fra cui l’attaccamento..

il disordine è una delle cose che mi tiene attaccata qui.

Se scoppiasse un’ incendio, se dovessi lascare di corsa casa.. cosa mi porterei dietro?

Forse tutto o forse niente..

cosa mi mancherebbe se scomparisse tutto? mi mancherebbero i miei quaderni? gli appunti di viaggio? le rifflessioni? i disegni?

potrei vivere senza molte cose che ho? allora perchè li tengo?

D’altronde gli oggetti servono solo per essere usati. Una volta usati a cosa servono? O è il disordine a nascondere ciò che è veramente importante?

Cosa c’è dietro?

Cosa c’era all’inizio?

Come si è evoluto nel tempo? E perchè?

E’ reversibile?

Deriva tutto da un rimandare o c’è altro? Cos’altro?

Cos’è veramente importante?

PS: rileggere il post leggendo pensieri (o la loro degenerazione in paranoia) anzichè oggeti e co.

Gli scultori tolgono, tolgono fino a creare – scoprire la vera essenza. Il più delle volte dicono che hanno già in testa quello che scopriranno.. l’essenza.. ma sarà vero?

PPS Giusto per coerenza oggi ho comprato un Hula Hoop

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...