Fino alla fine – 1° parte

(**)

Allora questa è tosta… il che vuol dire che è una volta capita è una cosa facilissima…

Comprendere l’ essenza della fine,

finire, lasciare andare, lasciarsi andare, scollarsi di dosso… come si fa?

Allora.. partendo per modi di dire…

“metterci una pietra sopra”

mh.. questo non so se mi gusta.. in pratica è un chiodo scaccia chiodo… stacco da me la cosa di cui voglio liberarmi e l’ attacco alla pietra… ma povera pietra!

Inoltre se si rimane attaccati sia alla cosa che alla pietra è una fregatura 😀

“comportamento kamikaze”

e qui ci rientro.. far scoppiare la cosa

quando la colla s’ indurisce è una bella grana staccarsene… e quindi si passa a rimedi drastici…
ad esempio anche quando si strappa il cerotto con un colpo secco.. “Ahi!!”
Ok, l’hai staccato… ma il più delle volte la colla rimane lì.. e magari staccandolo delicatamente si sta bene e via anche la colla.
Quindi.. bisogna tenere conto che con comportamenti kamikaze una volta fatto scoppiare a parole la cosa bisogna ancora togliere la colla 😀

Qui spesso rientrano le storie vecchie portate avanti magari mentalmente e di cui non si capisce più se esistono nel presente o se è solo un individuale svago mentale.

Per esperienza personale mi pare che funzioni.. ma ero propensa a trovare qualcosa di più… armonioso diciamo (appunto come dicevo riguardo lo strappo del cerotto)

Poi…

Insomma sta cosa se si lascia andare dove va?

Ad esempio anche il boomerang lo lasci andare ma poi torna… 😀

Però il boomerang più che lasciarlo andare lo lanci… se lo lasci cadere per terra e basta dubito che ti ritorni in mano. In effetti il lanciare è un po’ kamikaze.. Beh dipende dall’ intenzione.

“Cancellare dalla mente”

E qui è gomma contro colla. 😀
(In effetti quando rimaneva della colla sul banco io la facevo andare via con la gomma…)

il punto.. è che il cancellare fa rendere conto che al meno coscientemente si è di fronte ad una perdita di dati. Ah già.. una perdita.. Tutta sta menata sta quindi nell’ essere capaci di affrontare le perdite? Mh… potrebbe.

Allora dovrei saperne qualcosa… perdita.. perdere.. mh..

Quindi ok anche la gomma… alla fine ciò che si è perso si è perso… è per tragico che sia la vita continua,
insomma sta cosa fa più danno se c’è o se non ci fosse?
Apporta maggior beneficio in quale dei due casi (presenza o assenza)?

“Lasciarselo alle spalle”

o magari lanciarlo dalle spalle.. 😀 opz kamikaze. Massì spacchiamo tutto ehehe.
In effetti lo scopo finale del lasciare andare è alleggerire il carico.. e dato che provengo da una generazione che usa lo zaino il peso è lì.

Quindi liberiamo ste spalle!

Comunque la prima cosa è volerlo…

A me piace molto l’ idea del creare la propria scultura.. scolpendo il marmo ed eliminando le parti in più..

Volendo un inizio può essere spostarlo moolto lontano..

In ogni caso per le cosecose… la scelta “butto – regalo –  uso ora o quando?”  è da fare.

(**)= Intro: La scorsa estate ho avuto una bell’ esperienza nel portare la vista al normale e in quel lasso di visione perfetta osservando ciò che avevo intorno nel silenzio mi è spuntata nella mente una frase… “Troppa roba” (che in effetti non è una frase 😛 ) in particolare da lì mi son resa conto che dovevo iniziare a smaltire… e infatti è ciò che ho fatto… e mi rendo conto che ne ho ancora di roba da togliere… da qui la mia volontà nel trovare modi furbi e piacevoli per finire o eliminare le cose lasciate in sospeso

Morale tutto ciò che ci serve è nell’ astuccio! 😀

Ci si vede nella seconda parte.

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Fino alla fine – 1° parte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...