Astrinux-Ottonovembre: quattro eventi.

Negli ultimi mesi ho corso. Ora mi fermo un attimo e scrivo.

Scrivo per parlarvi di questi ultimi due mesi passati dalle stalle alle stelle, dopo aver traslocato e dato l’ultimo caro esame del piano di studi, sono stata catapultata nella tesi e in una serie di piacevoli eventi.

Attenzione: l’ultimo citato evento potrebbe essere il migliore dei quattro! Oppure no? A voi la scelta.
Altro avvertimento: il post e ricco di link interessanti.

14 settembre-16 ottobre: “Di pane e di stelle”

Il 16 ottobre sono stata alla mostra “Di pane e di stelle” dedicata a Virginio Schiaparelli, simpatico astronomo milanese morto nel luglio di cento anni fa. Dopo un vano tentativo di visionare un libro alla biblioteca braidense e qualche ora di studio, ho potuto gustare la mostra, inizialmente in compagnia di una valanga di bimbi saltellanti ipnotizzati da un topo gigante che cantava “Prendi una banana e fattici un panino”, ma questa è un altra storia.
Nella grande sala erano presenti due lunghe bacheche zeppe di documenti ufficiali, disegni e diari di Virginio. E’ stato divertente osservare minuziosamente i suoi appunti (un impatto minore ha avuto la numerazione delle bacheche: sia io che il mio compagno di viaggio non ci siamo accorti di essere partiti da un documento a caso). Ancora non capisco perché fra i suoi appunti, in una grande tabella da lui redatta, comparissero sei e coseni ben maggiori di uno.
Mi è parso un uomo divertente e dedito alla sua causa. Chissà se alla fine avrà capito come si muoveva “quel porco di quel bottone” osservato su Mercurio (o Venere?! Ops, non ricordo)
E’ ancora attivo un blog che raccoglie alcune citazioni di Schiaparelli estrapolati dai suoi scritti.

23 ottobre: Linux Day 2010

Il 23 ottobre si è svolto in 135 città italiane il LinuxDay: un’intera giornata dedicata a spiegare i pregi del software libero, la flessibilità e la facilità d’uso. (Damn, that fucking webcam doesn’t work again!) Scherzi a parte, hai mai provato una semplice distribuzione Linux come l’ormai stra-nota Ubuntu?
A questa edizione ho partecipato nel LUG della città in cui vivo, al mattino siamo stati sommersi da due classi di ragazzi, inizialmente tenuti buoni con graziosi video introduttivi. Poi è iniziato il vero e proprio laboratorio, c’è chi poneva domande chi ha voluto installare Linux sul proprio portatile, nel pomeriggio ho invece imparato un po’ di cose nuove riguardo alla virtualizzazione e alla reti. Già, le reti, queste sconosciute. Pian piano le comprenderò! Un saluto agli amici dell’AL-LUG che, come il compagno di viaggio del primo evento citato, mi devono ancora passare le foto della giornata.

28 ottobre-7 novembre, Genova: Festival della Scienza

Si è tenuta, a cavallo dei due mesi puramente autunnali, una bella manifestazione genovese: il festival della scienza.
Sono stata con un amico, che ringrazio per avermi guidata fra le stradine di Zena, sabato 6 novembre. Abbiamo seguito la conferenza di Boncinelli-Di Francesco “Che fine ha fatto l’io?”, piacevole ed interessante anche se alcuni argomenti potevano essere maggiormente sviscerati.
Dopo pranzo abbiamo seguito l’intervento di Paolo Attivissimo all’interno della mostra alieNazioni.
Infine siamo stati alla mostra dell’INFN a palazzo ducale, durante la quale, fra raggi coscmici e trama dello spazio tempo, un prode studente di fisica ha menzionato pure l’ISS e AMS-02 (dovete sapere che da mesi ormai sono fissata con tale AMS-02, ne riparlerò). Francamente credo di poter dare spiegazioni migliori di quelle date durante la mostra, ma era sabato sera, dopo una settimana a ripetere le stesse cose, magari il giovine era solo stanco.
Sono comunque soddisfatta del festival, sono molte le conferenze interessanti a cui ho mandato, ma insomma avevo altro da fare in settimana!

7 novembre, Milano: buondì Paolo Nespoli

La scorsa domenica, al Museo della Scienza e della Tecnica Leonardo Da Vinci, si è tenuta la presentazione della missione MagISStra, che vedrà l’italiano Paolo Nespoli, il russo Dmitri Kondratyev e l’americana Catherine Coleman, partire il 15 novembre con una Soyuz per sbarcare sull’ISS e rimanerci per sei mesi. Non si tratterà esattamente di villeggiatura, sebbene la vista dalla camera, o meglio dalla cupola, sia veramente notevole!
Durante l’incontro l’astronauta Paolo Nespoli e l’astrofisica, direttrice dei Voli abitati dell’ESA, Simonetta Di Pippo, hanno illustrato la missione e alcuni dei 60 esperimenti in programma, con tanto di filmati e immagini 3D.
La missione potrà essere seguita in diretta tramite Twitter, e sarà possibile anche inviare domande video tramite WiredTV o Youtube.
Ringrazio anche tutta la rappresentanza ISAA per la divertente e istruttiva compagnia.
La sera ho potuto consegnare, alla legittima proprietaria, l’autografo di Nespoli: “A nonna Maria, in gamba, Paolo Nespoli”. Quanta pazienza ha Paolo…
A questo mando un saluto anche ad un altro Paolo presente, l’unico che ha caricato tempestivamente le foto dell’evento!

Buon viaggio!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...