Cosa succederà?

Image

Il corso è andato benissimo e ora è tempo di aggiornamenti. Meglio darsi una svegliata rimarrà tale e quale? Berry Brains ingloberà tutti i progetti, Eyes Resort compreso? Sarà tutto in inglese o in italiano?

Oppure nascerà qualcosa di completamente nuovo?
Si prospettano tante belle news. Stay tuned! 🙂

Intanto ti ricordo di continuare ad essere autenticamente te e brillare nel mondo contribuendo e divertendoti.

Annunci

“Riconnettiti col tuo genio”: 29-30 Maggio 2010

Fra meno di un mese sarà proposto allegramente il mio primo corso della stagione dedicato alla produzione creativa di idee e non solo: “Riconnetti col tuo genio”

Impara ad applicare strumenti creativi

per facilitarti la vita! 🙂

(design: Renata Reis, mappa mentale: Stefania Delprete)


Stabilite una direzione, generate idee in quella direzione, gestite le soluzioni trovate e agite! :*

La disciplina


(la routine giornaliera di un neo poliglotta)

Ammiro quest’ uomo per la sua disciplina!

Per me è la prova che si posso portare avanti con profitto più progetti, bastano impegno, organizzazione e disciplina (è ovviamente amore per ciò che si sta facendo).

Nel video i diversi progetti sono diverse lingue, personalmente i diversi progetti riguardano aree apparentemente più lontane fra loro; il concetto di base è comunque lo stesso.

Grazie Michael! 😀

Vaio FZ18M – Odio&Amore – Ubuntu inscatola WinXP

Eccomi qui a riparlare dell’ Ape Vaio 😀

Allora.. ecco ciò che ho fatto recentemente (ossia ieri fra carneval, festa e parenti)

Mi serviva WinXP per gestire alcune cosette con i loro driver originali e mi mancavano alcuni programmi e le pause obliggate per attese e riavvii.. ehehe la prima motivazione è vera le altre molto meno!

Comunque VirtualBox

vbox1.png
(click for enlarge)
😮
Allora cos’ ho fatto?
Seguendo una carinissima guida ho installato VirtualBox e creato la mia partizione virtuale..
anzi le mie.. dato un contrattempo dovuto a.. “dove ho mezzo il codice seriale?” ho installato in una partizione virtuale Ubuntu Studio (che fantasia! ma m’ incuriosiva sapere cosa ci avevano messo dentro!)
Cumunque il giorno dopo magicamente si è avviato Windows dal fisso e grazie a Magical Jelly Bean Keyfinder v1.51 ho riavuto il mio seriale originale e proseguito… e via!Una scatola con dentro WinXP.
😉
Divertente passare da un sistema operativo all’ altro duarente le varie attese in Windows (avvio, riavvio, ripensamenti, riavvio, ah riavvio!)
😀
Prima cosa ho installato Mozilla e gli add-ons
Ietab (cosa non si fa per la lezione del giorno di EnglishTown!)
Downthemall (ebeh… :D)
Cooliris (lo sfizo che ti vizia)
e il plugin
Adobe Flash Player
😉
Poi
AVG AntiVirus Free Edition 7.5.516
SpyBot – Search & Destroy
ho dovuto fare Windows Update
perchè mi serviva Service Pack 2 o superiorie
😉
via con
iTunes
(nel frattempo aggiunti temo di mozilla fire fox molto carini :D)
skype
MSN-WindowsLive (che ormai è stato battuto da mercury per me!)
😮
Vado a provare la webcam e…………
il microfono integrato e………..
dipende dal fatto che la scatola WinXP è comunque sotto Ubuntu ancora da sistemare?
Non ho la certezza perchè il “caro” club/setta sony rilascia i dirver per il mio modello per windows vista
per win xp forse c’è qualcosa di altri modelli ma il mio seriale è dell’ altro… vedrò.
🙂
(Installo poi altri prog personali e CCleaner)
😀
E poi giungo alla soddisfazione…. periferiche Usb…
o meglio cari lettori e registratori che amano formati assurdi proprietari e corrispondenti programmi convertitori che girano su WinXP e fanno girare… (ho provato con Wine ma…)
Fatto sta dopo un tentativo di condividere la cartella in Ubuntu inerente alla periferica USB caricata trovo un’ altra carinissima guida-idea:
“se le vede ubuntu le vedo anch’io! (ossia le vedono anche le scatole virtuali VirtualBox)”
(emh.. non condividete il mouse anche se va per via USB :P)
😀
Riconosciuti Sony Walkman e Recorder Olympus DS2000,
caricato di tutto nel primo scaricato di tutto dal secondo!
E via!

vbox2.png

Fianchi Fresh!!
😀

Sinergia mente e corpo – Ti ho ascoltato, ora ascoltami!

C’era una volta Maria e Cinzio…

fu amore a prima vista e Maria e Cinzio presto furono legati per la pelle…

Maria l’avventurosa iniziò a vagabondare in terre sconosciute, provando le esperienze più disparate e Cinzio correva insieme a lei sorridente.

Ad un certo punto, ahimè, Cinzio sentiva che aveva bisogno di una tregua e poi voleva stare con Maria, si sentiva usato, ma Maria non l’ascoltava più di tanto.. continuava a trascinarlo dietro di sè incurante del poveretto.

L’amore di Cinzio per Maria lo spingeva a seguirla anche se era sempre più malconcio e lento a reagire..

Maria sentiva che faceva più fatica a perseguire le sue avventure ma pensava che fosse perchè lei stessa a rallentare e invece non si era accorta che trascinava con sè Cinzio stanco quando un tempo correvano insieme..

Un bel giorno la grande dea sSSs, che sempre era presente, si mise seduta comodamente sotto un albero ad osservare l’ impavida Maria dimenarsi e stancarsi nel camminare trasportando Cinzio.

Ad un certo punto Maria se ne accorge… “Chi sei? Perchè mi osservi divertita?”

sSSs felice che Maria finalmente si fosse accorta della sua presenza risponde con accondiscendenza “Sono sSSs, ti ho sempre osservata ma raramente i nostri occhi si sono incrociati. Chi è per te la persona che trascini?”

Maria la guarda decisamente male “Lui è Cinzio, fra di noi c’è un legame indissolubile!”

sSSs “Mah.. sarà indissolubile ma a me sembra un peso morto che ostacola i tuoi viaggi, lascialo andare!”

M “Ma sei matta?”

sSSs “E poi perchè parla da solo?!”

M “Non è vero, non sta parlando.. emh.. forse sì?”

sSSs “E lo chiedi a me? Chiedilo a lui! Il legame sarà anche indossolubile.. ma guarda come si è assotigliato nel tempo. Osserva com’è rimasto lontano. Riesci ancora a sentire il suo calore?”

M “Stai iniziando a darmi sui nervi..”

sSSs dà a Maria un bacchettata in testa.

sSSs “Taci, sta ferma, pausati, e presta attenzione a ciò che ti ho fatto notare.”

Furono necessarie varie bacchettate prima che Maria si fermasse realmente e riflettendo non potè ribattere a sSSs, l’Evidenza (parente di sSSs) parlava.. il legame che prima era una grande corda dorata ora era una lamina sottile e Cinzio dall’altra estremità col tempo era sempre più lontano e ora che lei si era fermata la stava raggiungendo molto lentamente.

Maria ora gli si avvicinava anche se la tentazione a proseguire l’ultima avventura iniziata era tanta, e già pensava alle avventure future, ma era evidente che non era più la stessa cosa senza Cinzio al suo fianco, e poi le bacchettate di sSSs..

Così prese ad andargli incontro. E più si avvicinava più sentiva la sua voce, spesso sembravano dei lamenti a volte delle sgridate e il tono una volta molto amorevole ora sembrava piuttosto spazientito..

Sembrava che Cinzio talvolta dicesse e consigliasse a Maria quali cose fare e quali no, a volte Cinzio chiedesse istruzioni.

Dal suo canto Cinzio iniziava a stufarsi.. prima la seguiva con piacere ora iniziava a dubitare del grande amore e di questo legame indissolubile, parlava con Maria, una volta grande ascoltatrice ora quasi sorda alle sue parole.

Cinzio “Ma per chi mi ha preso Maria? Cavolo ho delle difficoltà.. fra l’altro per colpa sua e guarda se mi aiuta! Forse avrei dovuto urlare più forte le mi difficoltà? Dovevo tirare la corda che ci univa più forte in modo da riavvicinarla a me? Me lei talvolta è talmente indomabile.. così sfuggente.. a volte mi chiedo se sa dove sta andando, se si accorge che con me lontano sta compiendo tutt’altro viaggio. Mah… Quando non ho avuto risposte ho agito per mio conto certe cose che una volta facevamo insieme me le son scordate, non servono più ho pensato.”

Intanto Maria si avvicinava.. i due finalmente riescono ad sentirsi e Maria gli dice che vuole ascoltarlo e che è dispiaciuta ma non ha sentito nulla di ciò che aveva detto.

sSSs comapare e accarezza dolcemente lo stremato Cinzio “Perdona Maria lei ti ama ancora”

Cinzio è abbastanza perplesso ma conosce sSSs e si fida così parte con la tiritera e Maria avvicinandosi pian piano (la tentazione di ritornare alle avventure è tanta) inizia ad ascoltarlo amorevolmente.

In questo lungo avvicinamento ne succedono di tutti i colori, non sto qui a dilungarmi, comunque i due all’inizio si son resi conto che parlavano due linguaggi apparentemente diversi quindi potete capire il casino. Poi si capiscono e iniziano a comunicare e ognuno inizia a seguire i consigli dell’altro e sorpresi dalle potenzialità spettacolari dell’altro e dal volerle condividere insieme si riaccende l’amore.

Sono sempre più vicini Cinzio si ringalluzisce e impara molto dai racconti di Maria delle sue mille avventure, dei viaggi in terre lontane, delle persone consociute…

Fatto che Cinzio si prende talmente bene che inzia ad andare verso nuove strade, e ora è Cinzia che lo insegue..

Ma noooooo! 😛

Comunque Maria e Cinzio ora si ascoltano l’un l’altro, ogni tanto uno dei due strafà e l’altro si stanca di conseguenza trascinato dallo strafare dell’altro ma ora il legame che li unisce è forte e comunicando l’uno all’altro quando si vuole riposare il viaggio prosegue.

Con amore e talvolta pazienza Maria e Cinzio vissero felice e contenti, fra nuove avventure e nuovi orizzonti, ridendo e scherzando, in un’ armonica simbiosi.

sSSs dopo un periodo di bacchettate ad entrambi ora li osserva e li abbraccia conferendo loro sSsuperpoteri.

cenerentolavd1.jpg

Ora sono una grande famiglia.

CAST

Maria – la mente

Cinzio – il corpo

sSs – lo spirito

Special Guest

Evidenza – è

Ok ora vai su e rileggi tutto da capo. Te potessino!! Eehehe! 😀

Ama il tuo corpo

Ama la tua mente

Ama il tuo spirito

Ama

Ah! Mah! 😛

aurora3.jpg

é un avvertimento… sSSs

Se mi bagno… poi mi asciugo (Tutto cambia!)

Ogni cosa è destinare a cambiare.

Basta disperarsi per cosette da niente! Prima o poi passa.

Esempio la pioggia… L’altro giorno sono scesa dal treno e..

PIOVEVA..

naturalmente non avevo l’ ombrello..

ho iniziato a camminare a passo spedito (ovviamente anche quel giorno non ho preso il bus :P)

poi mi son guardata intorno e ho visto tante persone, certe anche ricurve, che nonostante avessero l’ ombrello camminavano a passo spedito (bagnandosi di più… ma shhhh non diteglielo!)

Così mi son detta “ma chi me lo fa fare! sono al caldo nel mio cappotto e se mi bagno mi asciugherò prima o poi!”

così senza umbrela ho camminato fiera, ondeggiante e felice sotto la pioggia per i mei 25 minuti fino a destinazione.

E sorpresa.. mi sono bagnata e poi anche asciugata!

Piove? E pazienza!

Due gocce non han mai fatto male a nessuno.

Tutto cambia!

La bruciatura che mi son fatta sulla mano con grande astuzia me lo dimostra ogni giorno.. ed è inutile che il corpo o chissà chi creda che rimarrà di un aspetto ambiguo, ho deciso che fra poco con distinguerò più quale mano mi son bruciata e così sarà!

Tutto cambia!

E se qualcosa che ti da fastidio continua a non cambiare prova a cambiare te stesso e nota le positive differenze.

INNO ALLA VITA

teresa_life.jpg

Questo Inno alla Vita. scritto da Madre Teresa di Calcutta (Skopje, 26 agosto 1910 – Calcutta, 5 settembre 1997)

l’ho letto per la prima volta qualche mese fa da un mio parente,

è bellissimo, Grazie Agnes Gonxha Bojaxhiu!

INNO ALLA VITA

La vita è bellezza,
ammirala.

La vita è un’opportunità,
coglila.

La vita è beatitudine,
assaporala.

La vita è un sogno,
fanne una realtà.

La vita è una sfida,
affrontala.

La vita è un dovere,
compilo.

La vita è un gioco,
giocalo.

La vita è preziosa,
abbine cura.

La vita è una ricchezza,
conservala.

La vita è amore,
donala.

La vita è un mistero,
scoprilo.

La vita è promessa,
adempila.

La vita è tristezza,
superala.

La vita è un inno,
cantalo.

La vita è una lotta,
accettala.

La vita è un’avventura,
rischiala.

La vita è felicità,
meritala.

La vita è la vita,
difendila.

mteresa_child5.jpg

Madre Teresa di Calcutta, Nobel per la Pace 1979